Carta Verde

La Carta Verde è il certificato internazionale di assicurazione che consente ad un veicolo di entrare e circolare in un Paese estero essendo in regola con l’obbligo dell’assicurazione per la r.c. auto (Responsabilità Civile Automobilistica).

La carta verde è emessa sotto la responsabilità dell’Ufficio Nazionale di Assicurazione del Paese d’immatricolazione del veicolo e rilasciata dall’assicuratore insieme alla polizza o su richiesta.

A cosa serve la carta verde

Permette al conducente di un veicolo che si reca in un Paese estero di entrare e circolare in questo Paese avendo adempiuto agli obblighi previsti dalla legge del Paese visitato per l’assicurazione r.c. auto.

Se l’automobilista non ha con sé una valida carta verde, deve acquistare alla frontiera del Paese che intende visitare un’apposita polizza temporanea: solo così gli sarà possibile entrare in quel Paese.

Poiché la polizza di assicurazione temporanea da acquistare alla frontiera è molto più costosa della carta verde, è bene che prima di affrontare un viaggio per l’estero l’automobilista si accerti di avere la carta verde richiedendola eventualmente al proprio assicuratore.

Importante novità

A partire dal 1/7/2020 molti Paesi tra cui l’Italia hanno optato per l’utilizzo di un modello semplificato del certificato internazionale di assicurazione stampato su un solo lato ed in bianco e nero. Pur continuando a chiamarla “carta verde”, il certificato perde il caratteristico colore che lo ha caratterizzato nei suoi primi settanta anni di esistenza pur mantenendo inalterate le sue funzioni.

Tutti i Paesi aderenti si sono dichiarati disposti ad accettare certificati in bianco e nero da parte degli automobilisti provenienti da un Paese che ha optato per l’eliminazione del colore. Potrai trovare qui l’elenco dei Paesi che hanno adottato il formato in bianco e nero.

Come ottenere la carta verde

Per il rilascio della carta verde è necessario rivolgersi al proprio assicuratore per la RC auto.

Le Imprese di assicurazione hanno libera facoltà di escludere la garanzia per alcuni Paesi extra SEE barrando la relativa casella sulla carta verde. L’UCI non dispone di informazioni circa le esclusioni operate dalle Imprese.


IN QUALI PAESI E’ RICHIESTA LA CARTA VERDE

E’ necessario il possesso della carta verde per i veicoli italiani che intendono recarsi nei seguenti paesi:

  • AL – Albania
  • AZ – Azerbaigian
  • BY – Bielorussia
  • MA – Marocco
  • MD – Moldavia
  • MK – Repubblica di Nord Macedonia 
  • MNE – Montenegro
  • RUS – Russia
  • TN – Tunisia
  • TR – Turchia
  • IL – Israele
  • IR – Iran
  • UA – Ucraina

IN QUALI PAESI NON SERVE LA CARTA VERDE

I veicoli immatricolati in Italia possono entrare e circolare nei seguenti paesi esteri senza carta verde, poiché la polizza di assicurazione R.C.A. comprende l’estensione della garanzia anche a questi Stati:

  • HR – Croazia
  • H – Ungheria
  • SLO – Slovenia
  • GR – Grecia
  • SK – Repubblica slovacca
  • GB – Gran Bretagna
  • S – Svezia
  • FIN – Finlandia
  • F – Francia
  • RO – Romania
  • FL – Lichtenstein
  • PL – Polonia
  • EST – Estonia
  • P – Portogallo
  • E – Spagna
  • NL – Olanda
  • DK – Danimarca
  • N – Norvegia
  • D – Germania
  • CZ – Repubblica ceca
  • CY- Cipro
  • M – Malta
  • LV – Lettonia
  • BG – Bulgaria
  • LT – Lituania
  • B – Belgio
  • L – Lussemburgo
  • IS – Islanda
  • IRL – Irlanda
  • A – Austria
  • AND – Andorra (dal 1/1/2006)
  • CH – Svizzera (dal 1/1/1998)
  •  SRB – Serbia (dal 1/1/2012)
  • BIH – Bosnia e Erzegovina (dal 19/10/2020)